Incontro mondiale a Dublino sulla FAMIGLIA

La famiglia nell’era di Amoris laetitia s’incontra a Dublino dal 21 al 26 agosto 2018.
In Irlanda il IX incontro mondiale. «Riscopriamola come gioia del mondo».
Si scrive «Incontro mondiale», si legge «catechesi familiare permanente». Impegno globale per raccontare e raccontarsi ciò che la famiglia rappresenta per la Chiesa e per il mondo. Rassegna universale per spiegare quanto è stato messo in campo nell’ultimo triennio per promuovere, accompagnare, sostenere, riorientare l’impegno delle coppie, dei coniugi, dei genitori, dei figli, dei nonni.
Gli Incontri mondiali delle famiglie si tengono ogni tre anni – ultima edizione nel 2015 a Filadelfia – secondo le indicazioni di Giovanni Paolo II che inaugurò la serie nel 1994 a Roma.
Per ogni occasione un titolo e un tema diverso.
In questa circostanza si parte dalla ricchezza di novità che si respira in Amoris laetitia e che papa Francesco ha voluto fosse il titolo dell’incontro di Dublino, «Il Vangelo della famiglia gioia per il mondo», sintesi efficace proprio di un passaggio dell’Esortazione postsinodale (n.38) in cui Francesco auspica che l’amore tra uomo e donna, la reciprocità maschile/femminile, possa tornare a rappresentare “strade di felicità” per la Chiesa e per il mondo, dopo la lunga stagione del pessimismo, della famiglia guardata più come problema che come risorsa, delle polemiche sul gender e sulle battaglie anti-family. Ora, quelle insidie non sono scomparse, anzi spesso sono diventate più aggressive e più subdole. Ma le difficoltà, reali e incombenti, non devono far passare in secondo piano tutto il positivo che Chiesa e società possono trarre da uno sguardo sulla famiglia più aperto, più inclusivo, più solidale, più disponibile a valorizzare il bene che lo Spirito suscita nonostante fragilità e debolezze, cadute e delusioni.

Notizie sull’Arcivescovo di Dublino, dove si terranno i lavori

 

 

gadget

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.